STATO EMOTIVO E CBD

-DEPRESSIONE, ANSIA E STRESS-

La depressione è la malattia del secolo.

Deriva dal latino deprimere, cioè portar in basso, umiliare, avvilire.

Più di 3 milioni sono le persone colpite in Italia,molte con ricadute e difficoltà di ripresa della vita naturale e della sua routine.

Sono in atto, attualmente, diversi studi che si interrogano sulla correlazione tra utilizzo di CBD e queste malattie.

Il periodo storico in cui siamo immersi, accentuato dal Covid, amplifica le nostre paure, le nostre solitudini, l’ansia dell’ incognito e dell’ ignoto su ciò che sarà.

🔬Nel 2014 uno studio ha analizzato come la SEROTONINA, ormone del buonumore, reagisca positivamente combinata all’utilizzo di olio CBD.

☑️La serotonina è un neurotrasmettitore sintetizzato sia a livello del sistema nervoso che nel tratto gastrointestinale .

Essa regola il ciclo sonno-veglia, il tono del nostro umore e gestisce i nostri pensieri.

Nelle persone affette da depressione vi è infatti, solitamente, una significativa carenza di serotonina.

☑️il sistema endocannabinoide sembra essere connesso al sistema serotoninergico, per mantenere l’omeostasi del nostro organismo, ossia l’equilibrio fra le varie funzioni e i recettori cannabinoidi si trovano sui neuroni della serotonina.

Il CBD si è dimostrato essere un anti stress e antidepressivo ad azione rapida, rispetto alcuni farmaci 💊in commercio e alle loro controindicazioni o effetti collaterali.

❗️❗️questo non vuol dire però, attenzione, smettere di prendere i farmaci prescritti o non consultare il proprio medico ! Possono esserci gravi effetti collaterali nell’interruzione.

Spesso il CBD viene utilizzato nella cura dei disturbi del sonno , tante volte correlati a stati depressivi.

Esso infatti RILASSA  la muscolatura (ad esempio nella cura del bruxismo)e prolunga la fase REM del sonno.

Una ulteriore ricerca svolta nel 2019 da una realtà californiana no profit, PROJECT CBD, ha sottolineato come, su un campione di 3500 persone provenienti da nazioni diverse, il 90 % di coloro che utilizzavano il cbd era per un disturbo dell’umore, per ansia e depressione.

Gli esiti sono i seguenti:

✖️CBD ottimo agente anti ansiogeno, antidepressivo

✖️Limita il nervosismo

✖️riduce gli attacchi di panico

✖️riduce tristezza e agitazione

✖️limita incubi e palpitazioni cardiache

Agendo quindi sul nostro stato emotivo con il CBD, si possono alleviare stati ansiosi, affiancandoli alle terapie tradizionali.

La depressione esiste da sempre e nel ‘900, con l’avvento della medicina moderna, sono state abbandonate le tecniche che allora erano più in uso, come l’utilizzo della canapa, del cotone e di tutte le piante che si trovavano già presenti in natura.

La nostra società ci spinge sempre più ad uno stile di vita caotico, frenetico, vorticoso e questi sono i risultati.

Un popolo affaticato, stanco, alla ricerca del benessere.

Io stessa come Counselor esistenziale consiglio l’abbinamento con un lavoro di sostegno morale, uno spazio di ascolto a cui affidarsi, per raggiungere uno stato di benessere ricercato completo.

Elisa S.
TEAM LUSH-TREE.